giovedì 17 dicembre 2009

Dark Magazine


Ed ecco l'intervista realizzata per Dark Magazine Francia
DM: Perchè hai deciso di far parte del cast di True Blood?
A: E' stato perchè questa serie è associata ad Alan Ball. Molto tempo fa quando sono stato contattato per una serie che era incentrata sui vampiri, mi sono davvero chiesto come sarei potuto sembrare. Ho perfino pensato che fosse uno scherzo! Poi mi hanno detto che Alan Ball, il quale ha scritto e prodotto American Beauty e la serie Six Feet Under della HBO, era coinvolto nel progetto e ho pensato che sarebbe stato fantastico perchè sicuramente non è un idiota!
DM: Hai rinfrescato la tua conoscenza sui vampiri prima di cimentarti con il tuo ruolo in True Blood?
A: Devo ammettere che non ero un grande fan delle Fantasie Urbane prima che entrassi a fare parte del cast. Ma prima ancora che cominciassi a pensare, avevo la parte e mi sono totalmente immerso in questo universo. Ho visto un sacco di film - classici del genere come Nosferatu, Dracula (il primo con Bella Lugosi ed il secondo di Francis Ford Coppola) - per studiare come venivano a patti con questo ruolo e per dare una interpretazione moderna e credibile.
DM: Puoi dirmi qualcosa su Eric che noi ancora non sapppiamo?
A: Eric non è molto presente nella prima stagione. Cosi non sappiamo molto su di lui all'inizio della seconda stagione, nella quale sarà molto più presente. Godric scomparirà e cosi Eric sarà coinvolto nella sua ricerca. E' qualcosa di molto importante per lui. Qui scopriremo che Eric è un vampiro molto leale, compassionevole e che ciò è raro tra i vampiri. Per Eric essere uno sceriffo non è soltanto un marchio, è un credo.

Il resto dell'intervista è sul magazine francese che purtroppo non ho avuto l'onore di trovare tra le mie fonti!


Nessun commento:

Posta un commento