sabato 21 novembre 2009

Metropia - Piccola Intervista

Sono presa con lo studio e l'uscita di New Moon e le notizie su Alexander sembrano non finire...cominciamo con una piccola intervista per il film Metropia del 15 Novembre mentre Alexander era in Svezia..


Traduzione
A: Io interpreto Stefan in Metropia che è la voce interiore del protagonista. Ho registrato le mie parti due anni fa e niente era veramente pronto all'epoca. Mio padre è arrivado due mesi dopoed ha fatto la sua parte. E' stato fantastico vedere il risultato finale. E' straordinario come funzioni bene nonostante non fossimo stati nella stessa stanza.
Reporter: Presto comincerai a filmare la 3 stagione di True Blood, una serie dall'enorme successo. Per favore spiegaci questa fascinazione per i vampiri al giorno d'oggi
A: Penso che ciò che attrae le persone è l'esperienza e la conoscenza che loro possiedono. Lui (Eric) è in vita da 1000 anni, e pensate a quante esperienze abbia potuto fare in tutto questo tempo e tutti i suoi ricordi. Lui è anche un animale che può anche andar fuori di testa e farti del male. Quel tipo di pericolo è ciò che attrae la gente.
R: Qual'è la differenza tra essere un attore a Hollywood ed esserlo in Svezia?
A: Non c'è molta differenza quando sei davanti ad una telecamera. E' tutta una questione di chimica tra te, gli attori e la crew. E' quello che mi circonda che è differente. E' un circo che non mi fa sentire a mio agio e lo trovo banale. Un pubblicista deve dire allo stylist ed al fotografo che non mi piacciono i pantaloni color vinaccia e quando invece mi sento a mio agio in quella stanza con quei pantaloni. Preferirei piuttosto andarci da solo e non ho paura di dire alle persone quando non mi sento a mio agio con qualcosa.


Fonte

Nessun commento:

Posta un commento